• cammini,  Italia,  Senza categoria

    Il Cammino dei Ribelli. Come nasce un cammino sociale

    Un anno fa diventava pubblico il Cammino dei Ribelli, in val Borbera. Da allora già molte e molti lo hanno affrontato, come camminanti e come ospitali. Ma c’è un tempo precedente, necessario a questa apertura, fatto di sentieri in solitaria, di esplorazioni, di racconti e testimonianze. Un tempo in cui mi sono andato a perdere, nei giorni più desolati dell’anno, per boschi e mulattiere antiche, di rado battute, spesso facendomi strada con il falcetto. Di quel tempo ho raccontato alcuni brevi scorci, perché nei modi più strani è nato il cammino sociale di questa valle. 1. Pasqua e rinascita “L’uomo che cammina è quel pazzo che pensa si possa assaporare…

  • Congo,  reportage

    Missione Congo #3 – La cura per non crollare

    Lassù oltre le case svettano ancora degli alberi. Una rarità visto quant’è prezioso il legno per costruire baracche, scaldarsi e cucinare. Perché anche in Africa fa freddo, se sei a 2600 metri di altitudine, nella regione dei laghi e in stagione delle piogge. Svettano gli alberi in cima alla collina su cui si estende il quartiere Kadutu, a Bukavu. Un mondo in salita, senza strade e senza macchine, solo baracche una sopra l’altra scavate nella terra rossa argillosa, che da fango diventa polvere e da polvere ritorna fango. Da giù, dalla strada-mercato si attraversa il canale di scolo su un improbabile ponticello di bastoni, si rasentano i baracchini dove mercanteggiano…

  • articoli,  Italia,  natura

    “Eravamo soltanto io e l’orso”

    Dagli scontri con i bracconieri alle prime foto dell’orso marsicano, una conversazione con Peppe Di Nunzio, memoria storica del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Il racconto di una passione che interpella l’uomo e la sua armonia col mondo. Incontriamo Peppe al Centro Anziani di Villetta Barrea, nel cuore del Parco d’Abruzzo, un pomeriggio di fine settembre decisamente piovigginoso. Un altro autunno è cominciato, e da queste parti ci vuole una dura corteccia per resistere fino a primavera. Con i suoi 88 anni, il guardiaparco in pensione si alza dal gioco delle carte e ci invita a sederci all’aperto per la nostra conversazione. Da dove partiamo? mi chiede. Partiamo dall’inizio,…

  • Congo,  reportage

    Missione Congo #2 – Una danza di polvere e fango

    Scendi una delle rare strade asfaltate della città, tra fiumane di gente che trasporta cose. Poi l’asfalto si interrompe bruscamente, e la strada ritorna polvere rossa, fango dopo la pioggia. La gente non accenna a diminuire, al contrario si infittisce. Non sono bastati decenni di promesse elettorali a collegare con una strada decente l’immensa periferia popolare chiamata Panzi. Nell’area bassa, la parrocchia dei Saveriani è un cuore pulsante, nato solo quattro anni fa. Qui padre Nicola è un’istituzione, ma anche Roberto, vent’anni più giovane, non è da meno. Nella grande chiesa circolare col tetto di lamiera ogni domenica arrivano circa 6.000 persone. Ballano, cantano, si organizzano, celebrano la vita, la…

  • musica,  natura

    Dove siete Hobbit? Un video con Enrico Campanati

    Dove sono oggi hobbit, elfi, nani e orchi? Cosa rimane della purezza della fiaba in un mondo deturpato e alla deriva? Un viaggio tra le rovine del nostro tempo, in luoghi abbandonati di Genova. Così Giandil, viandante e musicista, introduce l’album Andata e Ritorno, 15 canzoni ispirate a Lo Hobbit di J.R.R.Tolkien. Un’avventura musicale tra popoli e culture della Terra di Mezzo, che ci ricorda quanto sia urgente e attuale tornare a immergersi nel fantastico mondo naturale, per ritrovare noi stessi e cercare un bene più grande. Trailer scritto e interpretato da Giandil / Giacomo D’Alessandro. Con la narrazione di Enrico Camapanati. Riprese e montaggio di Guglielmo Cassinelli. Girato in…

  • spiritualità

    Il giovane ricco. Commento biblico sulla radicalità

    Testo riveduto dell’intervento di Giacomo D’Alessandro al convegno della Fondazione Missio (CEI) ad Assisi, 28 agosto 2018. Un tale si avvicinò a Gesù e gli disse: «Maestro, che devo fare di buono per avere la vita eterna?» Gesù gli rispose: «Perché m’interroghi intorno a ciò che è buono? Uno solo è il buono. Ma se vuoi entrare nella vita, osserva i comandamenti». «Quali?» gli chiese. E Gesù rispose: «Questi: Non uccidere, non commettere adulterio, non rubare, non testimoniare il falso. Onora tuo padre e tua madre, e ama il tuo prossimo come te stesso». E il giovane a lui: «Tutte queste cose le ho osservate; che mi manca ancora?» Gesù…

  • articoli,  Perù,  reportage

    Rocker di periferia – Mondo&Missione

    Nella periferia di Lima padre “Chiqui” Mantecon lavora da 40 anni con ex gangster, carcerati, bambini e giovani. La gente lo vorrebbe sindaco di El Agustino. Ma lui preferisce vivere la strada, seminare cambiamento e lottare per una “ecologia integrale”. “Io sono un amante del rock, e la prima cosa che ho fatto arrivando qui è stato creare un movimento musicale popolare”. Era il 1984. El Agustino, distretto di periferia nella parte est di Lima, era sorto negli anni ’40 con l’inurbamento massiccio di contadini e pastori provenienti dalla sierra. “Arrivavano, occupavano un pezzo di terra lottando contro le forze dell’ordine, e tiravano su capanne di bambù, col tempo rimpiazzate…

  • Congo,  reportage

    Missione Congo #1 – Tra le capanne di Panzi

    Solo aprire quel cancello di lamiera è già un’avventura. Dietro ti fissano gli occhi seri dei pazienti in attesa delle visite. Sulla collina di Panzi, periferia storica di Bukavu, il centro di salute è un agglomerato di piccole strutture in muratura dove si trovano i reparti di primo soccorso. Qui in Repubblica Democratica del Congo la sanità si paga, anche quella pubblica. Non c’è nulla di garantito. Ma il problema è maggiore nelle zone dove i centri sanitari sono del tutto assenti, in questa città di oltre due milioni e mezzo di abitanti fuggiti dalla vulnerabilità dei villaggi. Tutta la regione dei grandi laghi è ancora instabile a causa di…

  • spiritualità

    Querida Amazonia in realtà dà una risposta

    E’ appena uscita l’esortazione “Querida Amazonia“, e per due giorni si sprecheranno i titoli “sul celibato nessuna apertura”.Relativamente alla lettura di quei capitoli che nel testo riguardano la questione, una breve impressione personale a caldo. Il declino del clero e delle sue forme di matrice medievale si può affrontare in due modi: per legge – aumentando le tipologie di persone che possono diventare “clero”, oppure di fatto – svuotando di funzioni e di potere il clero a favore dei laici, assecondando così la sua progressiva estinzione. Papa Francesco, nel tirare le fila del Sinodo sull’Amazzonia, pare abbia scelto definitivamente la seconda.Forse anche per dribblare quella fetta di estremisti clericali che hanno…

  • articoli,  libri

    La nuova traduzione del Signore degli Anelli

    Ho appena terminato di leggere la nuova traduzione de La Compagnia dell’Anello affidata da Bompiani ad Ottavio Fatica.Non voglio entrare nella fitta polemica insorta tra gruppi tolkieniani, e ancor prima tra la traduttrice originaria e la casa editrice. Non voglio neppure rivendicare una valutazione linguistica sull’appropriatezza lessicale per la quale non ho i minimi elementi.Vorrei invece condividere la mia esperienza di lettore che, a distanza di anni, rilegge Il Signore degli Anelli con il pretesto di una nuova traduzione. Esperienza influenzata da una grande passione per il mondo di Tolkien e la sua poetica, che mi ha spinto a “tradurne” in musica e canzoni un intero disco (Andata e Ritorno,…