natura,  reportage

L’ho visto in Amazzonia

Alla fiera dell’Amazzonia
solo per soldi
un genocidio
Texaco portò.

E venne la Texaco
a estrarre petrolio
e sversò i residui
in piena foresta
creando una piscina
alta due metri
e ne morirono
25.000 animali
che gli ignari abitanti
spesso macellavano
e vendevano al mercato
e poi bevevano
l’acqua dei fiumi
anch’essa contaminata
in 40 anni
40 miliardi di litri
per cui si estinsero
due popoli ancestrali
il che a Texaco
sul mercato fruttò.

***
Sto scrivendo un racconto per una rivista, e ho ripreso le testimonianze raccolte in Sud America tre anni fa.
Una spirale di ingiustizia senza fine. Da vomitare.
Mentre l’Amazzonia va a fuoco e non è mai stata così attuale.
A questo pezzo di video non serve traduzione.

Condividi

Camminatore, comunicatore e musicista, Giacomo D'Alessandro vive a Genova. Le prime tracce di un blog ispirato alla figura del "ramingo" sono del settembre 2006. Una lunga e variopinta avventura tra il camminare e il raccontare, in tanti modi, grazie a tanti compagni di viaggio.